Infrastrutture e arredo urbano per Lido di Savio: intervista a Tonino Montanari, presidente del Comitato Cittadino

Per approfondire le opinioni sul futuro dei 9 lidi da chi li vive tutti i giorni, abbiamo realizzato delle interviste ai responsabili delle Proloco e dei Comitati Cittadini che pubblicheremo nei prossimi giorni su questa piattaforma. La prima persona persona intervistata è stato Tonino Montanari, presidente del Comitato Cittadino di Lido di Savio. Ecco le sue risposte:

1. Che opinione ha sul suo lido oggi?

Lido di Savio sta andando molto bene come presenze, soprattutto nei weekend. Fa molta più fatica negli altri giorni. Lido di Savio è il lido che paga la tassa di soggiorno più alta, dovuta al fatto che, sono presenti oltre 40 strutture ricettive. Ci farebbe piacere che il Comune reinvestisse parte di questi soldi per migliorare anche questo lido e renderlo più attrattivo per i turisti

2. Quali sono le due proposte di futuro più importanti per lo sviluppo del turismo nel suo lido?

Lido di Savio ha bisogno innanzitutto di migliorare l’arredo urbano: andrebbero messe fioriere sul lungomare e andrebbe migliorata l’illuminazione di tutto il paese con luci a led. La seconda cosa di cui ha bisogno Lido di Savio sono infrastrutture e parcheggi.: nei momenti di grande afflusso turistico è difficile trovare dove parcheggiare. Il terzo punto fondamentale per lo sviluppo di questa località è organizzare in estate un evento fisso di richiamo nazionale. Quest’anno è stato organizzato il Casadei Day che è riuscito molto bene.

3. Che cosa si aspetta che emergerà dal focus group del suo lido?

Emergeranno le stesse richieste che ho fatto più volte al Comune e di cui ho parlato anche nella domanda precedente. Parcheggi, illuminazione pubblica insufficiente in tutto il paese, necessità di abbellire il lungomare con fioriere e presenza di un evento fisso a Lido di Savio sono esigenze molto sentite da tutti gli operatori della zona.

 

Scrivi un commento

  • (will not be published)