Puntare sul patrimonio ambientale di Lido di Dante. Le proposte di Pasquale Minichini, presidente del Comitato cittadino

Prosegue la salita verso nord lungo i 9 lidi ravennati. Andiamo a vedere oggi le opinioni e proposte per il futuro di Lido di Dante di Pasquale Minichini, presidente del Comitato cittadino.

1. Che opinione ha sul suo lido oggi?

Ultimamente penso in positivo per Lido di Dante. Quest’anno è andato molto bene quanto a presenze turistiche, grazie anche alle condizioni meteo favorevoli. Sicuramente Lido di Dante andrebbe migliorato, sarebbero necessari alcuni accorgimenti soprattutto a livello infrastrutturale e di servizi.

2. Quali sono le due proposte di futuro più importanti per lo sviluppo del turismo nel suo Lido?

La prima proposta che faccio a tutti i portatori di interessi è di sfruttare al meglio il patrimonio ambientale di Lido di Dante, che c’è ma è nascosto. In generale bisogna guardare cosa chiedono i turisti. Adesso abbiamo notato che le foci dei fiumi sono una meta molto ambita, quindi se venisse riqualificata la zona a nord di Lido di Dante sarebbe un attrattore importante. Inoltre i turisti che vengono al lido chiedono sempre più servizi per animali domestici, quindi sarebbe importante avere un’area cani sulla spiaggia. Un’altra proposta riguarda la cura degli argini: se fossero curati meglio, l’erba venisse tagliata più spesso, sarebbero degli ottime piste ciclabili in sicurezza. L’ultima proposta è di migliorare la viabilità e i servizi di trasporto pubblico, soprattutto verso Lido Adriano, dove ci sono tutti quei servizi (farmacia, supermercati, ecc.) che a Lido di Dante non ci sono.

3. Che cosa si aspetta che emerga dal focus group del suo lido (ultima decade di settembre)?

Mi aspetto che nel focus group vengano fatte proposte molto simili a quelle che ho fatto io. Sono tutti fattori molto sentiti da operatori turistici e cittadini di Lido di Dante.

Una risposta a “Puntare sul patrimonio ambientale di Lido di Dante. Le proposte di Pasquale Minichini, presidente del Comitato cittadino”

  1. Fidenzio Laghi il

    Vedo con rammarico che per lo sviluppo di Lido di Dante Minichini non ha nulla da dire per quanto riguarda la nicchia naturista che porta da decenni un grande flusso turistico con enormi vantaggi economici

    Rispondi

Scrivi un commento

  • (will not be published)