Solarium naturista in città

Per Ravenna città propongo un solarium naturista per molti motivi non solo ma anche turistici.

Con lo scopo di dare un contributo per il benessere psico-fisico dei naturisti che dovrebbero praticare la nudità integrale con assiduità, contribuire ad una sana educazione per i giovani, in particolare, a non vedere il nudo solo collegato alle questioni sessuali che portano facilmente a percorrere una brutta strada o semplice relax per i cittadini della sua città e per i numerosi turisti, ritenendo importante pure il civile rispetto di tutte le minoranze compresa quella naturista come nel resto dell’Europa, per la tutela della salute pubblica ed in linea con la Legge Regionale n° 16 /2006 approvata della nostra Emilia Romagna;
con un piccolissimo investimento, propongo di creare in un parco pubblico od altra area verde della città , com’è in essere ad esempio a Berlino, Monaco di Baviera e Parigi un’area adibita a solarium: riservata o clothing optional (abbigliamento facoltativo).
Sarebbe una novità in Italia in un’area non marina ma, occorre anche aprire questa strada di civiltà per il rispetto di tutti.
Un solarium che non sia visibile da chi non vuole vedere è certamente più che lecito dal punto di vista legale come, ad esempio, sono le nove spiagge marine italiane (battigia aperta a tutti) riconosciute dai rispettivi comuni di appartenenza; Roma per l’Oasi Naturista di Capocotta ad Ostia Lido, Fiumicino (Roma) per le spiagge di Fiumicino e Focene, Torino di Sangro (Chieti) per la spiaggia di Lido di Morge. Marina di Camerota (Salerno) per la spiaggia del Troncone. Gela (Caltanissetta) per la spiaggia di Bufala, San Vincenzo (Livorno) per la spiaggia Nido dell’Aquila. Piombino (Livorno) per la spiaggia Buca Rossa, e Capoliveri (Isola d’Elba – Livorno) per la spiaggia Acquarilli.
Il solarium che propongo dovrebbe essere delimitato in modo da non essere visibile da chi si trova all’esterno con l’ingresso in cui sono posti alcuni cartelli che informano che nell’area è accettata la pratica naturista. All’interno si potrebbe dotarlo di un piccolo chiosco in legno per il ristoro (vi potrebbero così lavorare una o due persone) ed alcuni altri servizi necessari.

Una risposta a “Solarium naturista in città”

Scrivi un commento

  • (will not be published)